Scuola, integrazione, cooperazione, inclusione

Apprendimento cooperativo e didattica inclusiva Claudio Berretta

Da quando iniziai a svolgere il ruolo di consulente e formatore - mantenendo quello di insegnante specializzato per il sostegno - ebbi sempre chiara l'idea che fosse necessaria una formazione tra pari che, pur partendo da solide basi teoriche, facesse un costante riferimento alla pratica quotidiana vissuta anche in classi "difficili". Una formazione caratterizzata da esperienze pratiche di costruzione attiva e cooperativa della conoscenza, piuttosto che esclusivamente da dissertazioni teoriche che mantengono i partecipanti nella condizione di passivi ascoltatori.

 

Come ci spiega Paulo Freire:

insegnare non è trasferire conoscenza, ma creare le possibilità per la sua produzione o la sua costruzione e come insegnante in un corso di formazione per docenti non posso esaurire la mia pratica discorrendo sulla teoria della non trasferibilità della conoscenza, altrimenti mi ingarbuglio nella rete delle contraddizioni in cui la mia testimonianza, non essendo autentica, perde efficacia.

(Pedagogia dell'autonomia, 1996, it. 2004, p. 39)

 

Con una formazione continua e coerente potremo allora forse "sognare", nella concretezza quotidiana, di costruire una scuola inclusiva, rivolta a formare cittadini attivi in grado di cooperare e contribuire alla costruzione di una società democratica che sappia accogliere le diversità nel rispetto reciproco.

Apprendimento cooperativo e didattica inclusiva Claudio Berretta

Per condividere esperienze:

Apprendimento cooperativo e didattica inclusiva Claudio Berretta

Racconti e riflessioni relative ad esperienze di scuola inclusiva, in grado di integrare allievi con difficoltà e allievi eccellenti, con risultati migliori per tutti.  Situazioni nelle quali gli studenti sono impegnati nella costruzione attiva del proprio sapere e nello sviluppo di competenze significative, in una dimensione di tipo cooperativo che vede il dominio, la competizione esasperata e la prevaricazione, lasciare spazio allo sviluppo di legami di solidarietà e alla capacità di sviluppare relazioni costruttive, basate sull'ascolto e il rispetto reciproco.

Apprendimento cooperativo e didattica inclusiva Claudio Berretta

L'applicazione della normativa sui BES può costituire un'occasione per lavorare insieme nei gruppi di lavoro per l'inclusione (GLI), rendendo i docenti protagonisti della costruzione di percorsi di apprendimento in grado di rispondere ai bisogni educativi "normalmente speciali” di tutti gli allievi, superando la condizione di isolamento che spesso rende oltremodo difficile il lavoro dell'insegnante.

Lo scopo di questo volume è quello di dare alcune indicazioni pratiche per la progettazione e la realizzazione di attività inclusive a livello di classe (PDP) e di istituto (PAI), anche proponendo progetti di lezione già sperimentati per rispondere a situazioni di difficoltà.

La parte operativa è preceduta da riflessioni e riferimenti per fornire un quadro teorico almeno parzialmente chiarificatore del motivo delle attività proposte.

© 2015 by Claudio Berretta. Proudly created with Wix.com

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now